Famiglia Adottiva.

Ogni esule commensale elegge un posto del cuore. La tavola di Franca (Famiglia adottiva) rappresenta da sempre il rifugio ideale capace di eludere gli affanni moderni.Verdure spontanee, lenticchie, tacchino e formaggi hanno condiviso la scena con:- Jean-Philippe Padie Le Tourbillon de la Vie Blanc 2016.
INCOMPIUTO : Giallo paglierino accenno al naso di frutti d’albero (pera, mela gialla) erbaceo al palato ma con finale “tronco”;- Pause Canon.
TIMIDO: Nettare estivo gradazione contenuta naso tenue ed acidita’ compensata. Vino da “gommone”;- Benedicte Stephane Tissot Poulsard Amphore 2016.
STIMOLANTE: Affinato in anfora lo abbiamo gustato velocemente “secchiellato” x contenere l’arsura del Giugno barese. Minerale e sapido con note educate di frutti rossi;- Zurab Topuridze Saperavi.Metti una sera a cena.
WINNER DI SERATA:Da sempre affascinato dai vini georgiani antesignani della moderna vinificazione vengo ampiamente premiato da questo “capolavoro” TRIPLE A. Blend di vitigni, raccolta a mano ed una beva dal sapore pieno, centrato, equilibrato e profondo, degna chiusura di una serata che conferma la sintonia tra i presenti seminascosti dal bevante.

 

1 Commento

  • Luigi
    Luigi
    11 mesi ago

    Esordio in grande stile, grande!!

Lascia Un Commento

Articoli Correlati