CUVÉE AMÉDÉE

La Valle della Loira è una delle regioni vinicole più interessanti della Francia. Oltre a estendersi su un territorio piuttosto vasto con caratteristiche ambientali diverse, qui si producono diversi stili di vini, dai bianchi ai rossi, dai rosati agli spumanti e perfino vini dolci. Nel cuore della Valle della Loira si incontra l’area vinicola della Turenna in cui si producono vini bianchi e rossi. I vini bianchi più celebri della Touraine sono quelli prodotti nella denominazione Vouvray. Qui è lo Chenin Blanc a svolgere il ruolo principale nei vigneti e i vini bianchi di questa zona sono prodotti esclusivamente con quest’uva. Un’altra denominazione interessante – anche se meno nota di Vouvray – è Montlouis, i cui vini sono sempre prodotti con Chenin Blanc. I vini prodotti a Vouvray rappresentano la massima espressione dello Chenin Blanc prodotti in diversi stili, da secchi fino a dolci con uve affette da Botrytis Cinerea, e perfino spumanti. Il clima di Vouvray è piuttosto freddo e questo consente di mantenere un livello di acidità nelle uve piuttosto alto e tale da conferire un ottimo equilibrio ai vini dolci che, con un adeguato periodo di affinamento, raggiungono elevate qualità organolettiche. I vigneti della zona di VOUVRAY, nel cuore della Turenna, sono disposti sulle collinette a nord della Loira e nell’immediato entroterra. Qui cresce un solo vitigno: il “Pineau blanc de la Loire”, meglio conosciuto come Chenin blanc. Il vino di Vouvray è declinato in quattro versioni: tranquillo, frizzante ( pétillant ), molto frizzante e spumante. I vini tranquilli secondo le annate, la posizione dei vigneti e i tempi della vendemmia, possono essere secchi, semisecchi oppure abboccati. Che cos’è dunque la “CUVÉE AMÉDÉE 2014” di Philippe Brisebarre? Tecnicamente è uno chenin blanc secco; nella realtà molto di più. Quando un vino è buonissimo infatti travalica le categorie ed accede a livelli superiori di piacevolezza che disdegnano le catalogazioni. Produttori da tre generazioni, i Brisebarre posseggono 22 ettari di Chenin nel cuore del terroir di Vouvray. Da vecchie vigne, la “CUVÉE AMÉDÉE” è una selezione dei grappoli migliori. La sua delicatezza e la suadenza degli aromi sono un colpo al cuore!!

Lo chenin viene vinificato in vasche e poi invecchiato in botti di rovere da 500 litri. Questo passaggio conferisce al vino una quercia molto misurata e perfettamente controllata. Ma il vino è essenzialmente una delizia di frutta esotica e bianca, freschezza e mineralità. Senza il miracolo della fermentazione alcolica il mondo sarebbe un’arida steppa vuota di vita, sarebbe privato dell’arte e della poesia. Grazie a voi vini umorali, distinti, unici. Grazie a te inaspettato Chenin!

Lascia Un Commento