Correva l’anno 1996…Cuvée Des Enchanteleurs 1996

Incuriosito da alcune recensioni lette sul web, sguinzaglio il mio pointer alla ricerca della preda.

La ricerca non è affatto facile, anzi risulta alquanto difficile e piena di intoppi.

Occorre esaminare diversi elementi: conservazione, livello del liquido e soprattutto il prezzo.

Finalmente, dopo due mesi di indagini il mio fido segugio porta a casa la preda: la “Cuvée Des Enchanteleurs 1996” della maison Henriot e mia!

Il 1996 nella Champagne è stato un anno strepitoso, dove la maturazione dell’uva ha raggiunto valori al di sopra della normalità.

La maison Henriot si trova nel centro del villaggio di Pierry, nel dipartimento della Marna a sud di Epernay.

Composta dal 55% di chardonnay e 45 % di pinot noir, la cuvée brut deve il suo nome agli abili “Cantinieri”, dopo una richiesta da parte del patron Paul Henriot.

La cuvée viene fatta riposare sui lieviti per almeno 12 anni prima del dégorgement ed è figlia del compianto chef de cave Daniel Thibault (scomparso prematuramente).

Immerso nella stupenda baia di San Nicola, ai piedi di Peschici, e circondato da una natura vogliosa di recuperare quanto lasciato in quello sciagurato luglio del 2007, abbandono i miei sensi alla ricerca di emozioni.

Lo verso, lo ammiro e lo avvicino al naso, e con un doppio carpiato mi tuffo dentro… porca paletta che champagne!

Il coefficiente di difficoltà molto elevato rende la gusto/olfattiva intrigante e complessa.

Un color oro intenso e una bolla ancora viva mi conducono in una show room di torrefazione, dove il negoziante è pronto a propormi miscele esotiche di ogni genere.

Faccio fatica a tornare sul trampolino, e resto ancora un po’ dentro ,sedotto dalle intense note di pietra focaia degli chardonnay della “Côte des Blancs”.

Finalmente decido di assaggiarlo e improvvisamente una nota mielosa accarezza il palato.

L’opulenza di una grassa nocciola e di un agrume candito mascherano la sapidità , ma a stupirmi è il perfetto equilibrio di uno champagne ormai maggiorenne.

Un grandissimo champagne!!!

 

Finchè si avranno passioni non si cesserà di scoprire il mondo.

Cesare Pavese                 

                                                Deg.17/06/2018                        

 

      

2 Commenti

  • Del Principe
    Del Principe
    10 mesi ago

    Mi e’ venuta “sete”. Complimenti!

    • Antonio Lioce
      Antonio Lioce
      10 mesi ago

      Grazie Michele!

Lascia Un Commento

Articoli Correlati