Beaujolais, e pace sia.

Malgrado i rapporti politici con la #Francia siano ai minimi storici, da Oltralpe continuano ad arrivare msg (ri)concilianti contenuti in vetro da 750ml.

Orfano da qualche anno, ho trovato tuttavia sistematica ospitalita’ domenicale che ricambio sempre con bottiglie adeguate e capaci di rendere speciale anche una gg da sempre indigesta in particolar modo in assenza dell’orgia catodica sportiva.

La scelta in questo caso (mi) premia un prodotto della zona del #Rodano a nord di Lione.

– #JEAN-PAUL BRUN – DOMAINE DES TERRES DOREES – #BEAUJOLAIS – MORGON 2016 12.5%

Alla vista si propone di un rosso tenue che esplode immediatamente in una vibrante fusione di frutti rossi, ciliegie e mirtilli si fondono con sentori di timo e vengono esaltati da una mineralita’ educata e da un finale lungo dai toni quasi “selvaggi”.
Un vino giovanissimo che lascia intravedere una longevita’ capace di arricchirlo di una complessita’ al momento solo intuibile. CALDO.

Lascia Un Commento

Articoli Correlati